Bergamo, 5 settembre 2017 – Questo fine settimana Dalmine diventa capitale dell’atletica italiana con i Diecimila Tricolore FIDAL – Campionati Italiani di corsa su strada 10 km, un evento che porterà migliaia di atleti sul tracciato che attraverserà la città a pochi chilometri da Bergamo. La manifestazione è stata presentata questa mattina nell’Aula Magna dell’Università degli Studi di Bergamo. Le iscrizioni sono aperte fino al 7 settembre alle ore 12. Qui le FOTO.

foto credit Fabio Ghisalberti

“Molto soddisfacente la partecipazione; stanno arrivando iscrizioni da tutta Italia e contiamo di avere in prima fila i migliori atleti italiani di tutte le categorie – ha commentato Virgilio Barcella, Presidente di Runners Bergamo – Il programma prevede 5 gare suddivise nella giornata di sabato 9 settembre con l’assegnazione di 36 podi; la giornata sarà decisamente molto impegnativa. Fondamentale nella decisione di candidarci a organizzare i campionati è la collaborazione con il CUS Bergamo che da anni ci affianca nei nostri eventi, mettendo a disposizione la struttura di Dalmine, quartier generale delle nostre manifestazioni”. “Il nostro gruppo, composto da oltre 800 atleti, non è sicuramente nuovo nell’organizzazione di eventi sportivi competitivi affrontiamo quest’ultima sfida con particolare entusiasmo ed impegno – ha aggiunto Enrico Felli, vice Presidente Runners Bergamo – Lo straordinario movimento podistico bergamasco merita questa competizione che, per la prima volta in Italia, porterà nello stesso giorno e sullo stesso percorso tutte le categorie dell’atletica leggera dalle giovanili ai master”.
Quartier generale della manifestazione sarà il Centro Universitario Sportivo di Bergamo (CUS Bergamo) dove è previsto l’arrivo della gara: “Il nostro scopo è promuovere l’attività sportiva e quella motoria – spiega Claudio Bertoletti, Presidente del CUS, Centro Universitario Sportivo dell’Università di Bergamo – non solo per gli universitari, ma anche verso tutti i bergamaschi, come declinato dalla terza missione dell’Università. In questo senso 28 attività sportive e 28 attività fitness hanno raggiunto nello scorso anno accademico oltre 6.000 persone. E’ però motivo di particolare soddisfazione promuovere anche attività agonistiche di alto livello, come in questo caso, e ancora maggiore è la soddisfazione di vedere in questo la condivisione e l’appoggio dell’Università, nel quadro di un’attenzione allo sport non episodica ma sistematica”.

“Bello e nobile è l’impegno dell’Università di Bergamo nei confronti dello sport agonistico – ha commentato Fabio Previdi, Vicepresidente CUS Bergamo- sia con iI programma di Dual Career – dedicato ad studenti atleti “top level” per permettere di condurre una vita universitaria in parallelo alla propria carriera – sia con il riconoscimento del merito sportivo nel Top Ten Student Program – esenzione di tasse e contributi d’iscrizione per gli studenti che raggiungono risultati di rilievo nelle competizioni sportive – ma anche con l’appoggio a gare e manifestazioni come quella oggi presentata. Proposte che vogliono essere uno stimolo nei confronti di giovani che alle fatiche dello studio uniscono, con impegno e dedizione, anche quelle della pratica sportiva e del duro allenamento. Un podio in competizioni di alto livello è il frutto di un lavoro costante: non sempre si raggiunge il gradino più alto, talvolta si rimane sul secondo o sul terzo, ma arrivare a questi è spesso non meno arduo e la differenza dal gradino più alto è un soffio, che spesso costa, ed è quindi doveroso appoggiare su questo le Federazioni Sportive Nazionali e le Associazioni Sportive”. “Come Amministrazione Comunale siamo lieti di ospitare sul nostro territorio il campionato italiano 2017 dei 10 km su strada, manifestazione a carattere nazionale che porterà a Dalmine circa 2.000 atleti – continua Lorella Alessio, Sindaco di Dalmine – La giornata all’insegna della corsa sarà una vetrina per Dalmine che ha sempre riservato attenzione particolare allo sport, dalla promozione rivolta ai più giovani, all’organizzazione di eventi di respiro nazionale”.

Diecimila Tricolore. I dettagli della manifestazione

Possono prendere parte al Diecimila Tricolore Dalmine i corridori tesserati Fidal e i possessori di Run Card. Le iscrizioni resteranno aperte ai singoli sino al giorno 7 settembre e ai gruppi sino al giorno 4 settembre. Gli iscritti con pacco gara riceveranno una t-shirt tecnica personalizzata con il logo del campionato italiano, degli integratori Ethic Sport specifici per l’esercizio fisico e per il recupero post gara, e una medaglia di partecipazione (rigorosamente tricolore) che resterà, unitamente alla maglietta, un prezioso ricordo della giornata. L’evento si apre venerdì 8 settembre con l’accoglienza degli atleti, la consegna pettorali e l’Expo Tricolore con stand di sponsor e partner a presentare i propri prodotti. Il giorno seguente, sabato 9 ottobre, il clou del weekend bergamasco. Alle ore 9.00 l’apertura ufficiale dei campionati italiani, alle 10.00 la prima gara riservata alla categoria allieve femminile. Alle ore 11.00 la gara allievi maschile. Pausa di mezzogiorno e si ricomincia alle ore 15.00 con la gara femminile per le atlete juniores, promesse, senior e master. Alle ore 16.30 si daranno battaglia i master maschili (mm50, mm55, mm60, mm65, mm70, mm75, mm80) e i Run Card maschili e femminili. Alle ore 18.00 fuochi d’artificio con l’ultima gara, riservata a juniores, promesse, assoluti e master maschili (mm35, mm40, mm45). Le premiazioni avverranno al termine di ogni singola prova. Sia nella pausa pranzo che a chiusura della manifestazione ci si potrà ristorare all’Expo Food Tricolore la cui cucina resterà aperta dalle 11.30 alle 14.30 e dalle 19.00 alle 23.30. Il Diecimila Tricolore Dalmine è un evento organizzato dall’asd Runners Bergamo in collaborazione con il Cus e l’Università degli Studi di Bergamo. L’evento è approvato dalla Fidal e patrocinato da Comune di Dalmine, Regione Lombardia e Coni comitato regionale Lombardia. Main sponsor Tenaris Dalmine, Oriocenter, Lovato Electric, Ubi Banca, Utp Vision, Clinica Castelli.